Italia-Hong Kong: Trattato contro doppia imposizione.

on
Category: Hong Kong , ITA , Italy , Tax.

Print Friendly, PDF & Email

Hong Kong builigsHong Kong rappresenta per le numerose imprese italiane che operano in Cina  ed  Asia  Nord  Orientale  un  polo  logistico  strategico.  Presto  la disciplina fiscale italiana renderà meno gravose le relazioni commerciali con questa parte della Cina.
Il 14  Gennaio 2013 è stato sottoscritto ad Hong Kong il Trattato tra il Governo di Hong Kong e l’Italia al fine di disciplinare le  condizioni per  il  pagamento  delle  imposte  nei  due  paesi  ed  evitare  la  doppia tassazione.  Il Trattato ha l’obiettivo di regolare le modalità di pagamento di  fattispecie  reddituali  (ad  es.  dividendi,  royalties)  pagate  dall’Italia verso  Hong  Kong  o  viceversa,  fornendo  anche  chiarimenti  circa  la definizione di “stabile organizzazione” e la sua rilevanza fiscale.
Il Trattato, tuttavia, non è ancora efficace poiché è necessaria una legge del parlamento italiano per la sua ratifica.
Allo  stato  attuale,  quindi,  Hong  Kong  risulta  ancora  nella  “Black  List”. Una  volta  in  vigore,  il  Trattato  migliorerà  le  relazioni  commerciali  tra imprese  italiane  e  cinesi  anche  in  tema  di  controllo  dei  pagamenti all’estero  e  fungerà  da  mezzo  di  contrasto  all’evasione  fiscale consentendo  all’Amministrazione  Fiscale  Italiana  di  ottenere  più velocemente informazioni relative ai contribuenti di nazionalità italiana attivi ad Hong Kong.


Tags: , ,

Disclaimer:
This publication is intended as a general overview and discussion of the subjects dealt with.
It should not be relied upon as legal advice and should not be used as a substitute for taking legal advice in any specific situation.
COVELLI Studio Legale will accept no responsibility for the accuracy and completeness of the information.
References and links to external publications or internet sites do represent the view of the authors of these publications or internet sites.
Copyright © 2020 COVELLI Studio Legale. All rights reserved.

Click here to go back to previous page